Il 21 aprile scorso abbiamo partecipato alla festa dei 30 anni di uno dei vini Vermentino di Sardegna più famosi a livello nazionale. Stiamo parlando del Tuvaoes della Vinicola Cherchi.
Questo vino è stato celebrato con una verticale di 10 annate guidata dall’enologo Piero Cella per un ristretto panel di 15 degustatori fra cui Linda Nano e Gilberto Arru di Vini Buoni d’Italia, Maurizio Valeriani de L’Espresso e Giuseppe Carrus con il suo staff del Gambero Rosso. Ha preso parte alla giornata anche Giovanni Cherchi Billia, colui che più di 30 anni fa ha iniziato il fortunato percorso di questa aziendal, accolto da tutti con emozione.

La giornata è proseguita nel pomeriggio con  la tavola rotonda dal titolo “il Vermentino che verrà – passato, presente e futuro del Vermentino ad Usini tra longevità e territorio” con gli interventi di Piero Cella (enologo), Gilberto Arru (Giornalista ed enogastronomo), Giovanni Antonio Sechi (Assessore all’agricoltura di Usini) e Gianpiero Sanna (Confraternita del Cagnulari) coordinati dal giornalista del Gambero Rosso Giuseppe Carrus. In serata è stato presentato il Tuvaoes 30 vendemmie, la perfetta sintesi del meglio del vermentino di Usini ottenuta dalla selezione di diverse annate proposte in un blend unico.

Qui di seguito il video realizzato da noi di WinePIX che raccoglie in alcuni secondi le emozioni vissute durante la verticale.

Il Tuvaoes 30 Vendemmie non è ancora disponibile nelle enoteche e ristoranti ed è stato prodotto in una quantità molto limitata, si parla di sole 1987 bottiglie, un vino longevo e di spessore che racconta una storia che va avanti da 30 anni.

Se non volete correre il rischio di perdere la ,possibilità di acquistare questo prodotto esclusivo puoi prenotare la tua bottiglia sul sito dedicato al prodotto www.tuvaoes30vendemmie.com.